CardioPreventariab.it
American Heart Association
Associazione Silvia Procopio

Capacità di efflusso di colesterolo HDL ed eventi cardiovascolari incidenti


Non è chiaro se la concentrazione di colesterolo HDL svolga un ruolo causale nella aterosclerosi.
Un fattore più importante potrebbe essere la capacità di efflusso di colesterolo HDL, la capacità delle HDL ( lipoproteine ad alta densità ) di accettare colesterolo dai macrofagi, che è un passo fondamentale nel trasporto inverso del colesterolo.

È stata studiata l'epidemiologia della capacità di efflusso del colesterolo e la sua associazione con esiti incidenti di malattia cardiovascolare aterosclerotica in una grande popolazione di coorte multietnica.

Sono stati misurati il livello di colesterolo HDL, la concentrazione di particelle HDL e la capacità di efflusso di colesterolo al basale in 2.924 adulti privi di malattie cardiovascolari partecipanti al Dallas Heart Study, un campione di popolazione su base probabilistica.

L'endpoint primario era la malattia cardiovascolare aterosclerotica, definita come primo infarto miocardico non-fatale, ictus non-fatale, o rivascolarizzazione coronarica o morte per cause cardiovascolari.

Il periodo medio di follow-up è stato di 9.4 anni.

A differenza dei livelli di colesterolo HDL, associati a molteplici fattori di rischio tradizionali e variabili metaboliche, la capacità di efflusso di colesterolo ha avuto una minima associazione con questi fattori.

I livelli di colesterolo HDL basali non erano associati ad eventi cardiovascolari in un'analisi aggiustata ( hazard ratio, HR=1.08 ).

In un modello aggiustato integralmente che ha incluso i tradizionali fattori di rischio, livello di colesterolo HDL e concentrazione di particelle HDL, è stata riscontrata una riduzione del 67% del rischio cardiovascolare nel quartile più alto di capacità di efflusso di colesterolo rispetto al quartile più basso ( HR=0.33 ).

L'aggiunta della capacità di efflusso di colesterolo ai fattori di rischio tradizionali è risultata associata a un miglioramento degli indici di discriminazione e di riclassificazione.

In conclusione, la capacità di efflusso di colesterolo, un nuovo biomarcatore che caratterizza un passo fondamentale nel trasporto inverso del colesterolo, è risultata inversamente associata all'incidenza di eventi cardiovascolari in una coorte basata sulla popolazione. ( Xagena2014 )

Rohatgi A et al, N Engl J Med 2014;371:2383-2393

Endo2014 Cardio2014



Indietro