CardioPreventariab.it
Prevenzione malattie cardiovascolari
Associazione Silvia Procopio
Reumatologia

I bassi livelli di colesterolo HDL non sono un fattore di rischio per la recidiva di eventi vascolari nei pazienti con malattia vascolare trattati con terapia ipolipemizzante intensiva


Uno studio ha valutato il rischio vascolare di bassi livelli di colesterolo HDL in relazione all'uso e all’intensità dei farmaci ipolipemizzanti in pazienti con malattie vascolari clinicamente manifeste.

Bassi livelli di colesterolo HDL sono associati a un aumentato rischio di malattie vascolari e possono contribuire al rischio vascolare residuo nei pazienti già trattati per altri fattori di rischio.
Tuttavia, analisi post-hoc di studi clinici con statine hanno indicato che il rischio vascolare associato ai bassi livelli di colesterolo HDL può essere ridotto o addirittura assente nei pazienti che seguono una terapia intensiva con statine.

È stato condotto uno studio prospettico di coorte con 6.111 pazienti con malattia vascolare manifesta.
È stato valutato il rischio rappresentato dal colesterolo HDL sugli eventi vascolari nei pazienti che non utilizzavano terapie ipolipemizzanti, o ne utilizzavano la dose abituale, o una dose intensiva.

Si sono verificati nuovi eventi vascolari ( infarto miocardico, ictus o morte vascolare ) in 874 soggetti nel corso di un follow-up medio di 5.4 anni.

Nei pazienti che non utilizzavano farmaci ipolipemizzanti al basale ( n=2.153 ), un incremento di 0.1 mmol/l nel colesterolo HDL è stato associato con un rischio ridotto del 5% per tutti gli eventi vascolari ( hazard ratio, HR=0.95 ).

Nei pazienti trattati con farmaci ipolipemizzanti alla dose abituale ( n=1.910 ) c'è stata una riduzione del rischio del 6% ( HR=0.94 ).
Tuttavia, nei pazienti in terapia con un trattamento ipolipemizzante intensivo ( n=2.046 ), il colesterolo HDL non è stato associato ad eventi vascolari ricorrenti ( HR=1.02 ), a prescindere dai suoi livelli.

In conclusione, nei pazienti con malattia vascolare clinicamente manifesta che non utilizzano farmaci ipolipemizzanti o fanno uso della consueta dose, i livelli plasmatici bassi di colesterolo HDL sono correlati ad un aumento del rischio vascolare, mentre nei pazienti che usano farmaci ipolipemizzanti ad alta intensità, i livelli di colesterolo HDL non sono legati a rischio vascolare. ( Xagena2013 )

van de Woestijne AP et al, J Am Coll Cardiol 2013; 62: 20: 1834-1841

Cardio2013 Endo2013 Farma2013


Indietro