Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa

Associazione tra Vitamina-D e miopatia correlata alle statine: una meta-analisi


La miopatia è l'evento avverso associato alle statine più ampiamente riportato. Diversi studi hanno collegato la carenza di vitamina D con la miopatia correlata alle statine.

Una meta-analisi ha indagato se i pazienti adulti con miopatia correlata alle statine avessero un livello inferiore di 25-Idrossivitamina D ( 25OHD ) rispetto ai pazienti senza miopatia, e se la miopatia correlata alle statine nei pazienti carenti di vitamina D potesse essere migliorata dalla integrazione di Vitamina-D.

Sono stati ricercati studi fino al 28 settembre 2020. Sono stati inclusi studi originali che hanno confrontato i livelli di 25OHD di pazienti con e senza miopatia o che hanno rilevato l'impatto della supplementazione di Vitamina-D sull'intolleranza muscolare correlata alle statine.
Sono state condotte analisi di sottogruppi basate sulla dimensione del campione e sul livello basale di 25OHD.

La meta-analisi, basata su 9 studi di coorte per un totale di 2906 pazienti, ha rivelato che il livello di 25OHD dei pazienti con miopatia correlata alle statine era significativamente inferiore a quello dei pazienti senza miopatia [ differenza media pesata -4.17 ng/mL; Intervallo di confidenza al 95% ( IC ) da -7.70 a -0.63; p = 0.021 ].

L'analisi complessiva di altri quattro studi con 446 pazienti che in precedenza erano carenti di vitamina D e riferivano intolleranza muscolare correlata alle statine, ha mostrato che il tasso di tolleranza aggregato delle statine è migliorato all'89% ( P inferiore a 0.001 ) dopo l'integrazione di Vitamina-D.

In conclusione, la meta-analisi ha fornito prove che un basso livello di 25OHD è associato alla miopatia correlata alle statine e che la supplementazione esogena di Vitamina-D può migliorare l'intolleranza muscolare correlata alle statine associata a un basso livello di 25OHD nella maggior parte dei casi. ( Xagena2022 )

Hou Q et al, Am J Cardiovasc Drugs 2022; 22: 183-193

Endo2022 Cardio2022 Neuro2022 Farma2022


Indietro